Arriva il Solstizio d’Estate: i giorni della Luce tra il mare e i monti

Da Non Perdere, Eventi & Mostre, In evidenza, Lerici, Lunigiana, Val di Vara Leave a comment

Alla vigilia del Solstizio d'Estate, alcuni eventi di spiritualità e natura celebrano i giorni della luce. ​​

Borgo San Lorenzo è una località dell’entroterra alle spalle di Lerici: qui, nella penombra del bosco al tramonto, si verifica da millenni un suggestivo spettacolo tra natura e costruzioni millenarie che celebra la luce nei giorni del Solstizio d’estate.

In gran parte ancora misterioso, il complesso megalitico preistorico in pietra ritrovato sul Monte Caprione, tra Lerici e la vallata interna della Magra racconta di civiltà antichissime che abitavano la zona nella nostra notte dei tempi, appartenenti al gruppo dei Liguri Apuani. 

Il sito raduna ogni anno tantissimi “pellegrini della Luce”, che vengono a vedere il piccolo miracolo che si compie al solstizio d’estate, quando nelle ore del tramonto e per alcuni giorni, la luce del sole si infila in un interstizio del menhir e proiettarsi sulla roccia antistante nell’inequivocabile forma di farfalla, tradizionalmente simbolo di rinascita. 

Sono in tanti a pensare che la località di Monti San Lorenzo sia contraddistinta da una particolare energia e forza spirituale, non a caso qui sorge un tempio buddista. 

 

Quando si può vedere la farfalla di luce?

La “magia” della farfalla di luce si ripete tutti i giorni da fine maggio a fine lugliodalle 20.00 alle 20.45 (ovviamente è necessario che sia bel tempo).
Più siamo lontani dal giorno esatto del solstizio d’estate, più la farfalla risulterà deformata, fino a scomparire del tutto.

Come raggiungere Monti San Lorenzo:

Con l’autoda Lerici proseguire in direzione Sarzana. Il località Guercio, svoltare a destra seguendo l’indicazione “San Lorenzo”.
A piedi:per gli amanti del trekking, il sito è raggiungibile tramite un piacevole sentiero partendo dalla panoramica località della Rocchetta di Lerici (a sua volta raggiungibile da La Serra). Se siete proprio in vena di stranezze e curiosità, al bivio di cava Redarca (splendido punto panoramico) un breve sentiero conduce alla suggestiva Villa del Fodo (antica dimora signorile abbandonata che fu in tempo di guerra sede di una stamperia clandestina), per poi proseguire nella macchia mediterranea fino ad arrivare a destinazione.

A Codeglia, tre giorni d'energia pura nel "Borgo di Luce"

Il suggestivo Borgo di Codeglia, vicino a Riccò del Golfo

Borgo San Lorenzo è il più noto, ma non l’unico luogo avvolto di “magia e mistero” del territorio tra la Val di Vara e la Lunigiana. Anzi, tante leggende e storie del territorio sono caratterizzate da una particolare energia, ricercata da chi è in cerca di spiritualità, oltre che della pace della natura. 

A Codeglia, suggestivo borgo della Val di Vara, le tradizioni più antiche che celebrano il trionfo della luce verranno ripercorse in una tre giorni di spiritualità, che vanno dal 21 al 23 Giugno per celebrare luce, natura e suoni, e chiudere con il tradizionale falò della della Notte di San Giovanni, nella ricerca di un’energia rigenerante. 

In Lunigiana, la Luce corre tra Mare e Castelli

Il Castello di Lerici è la fortificazione di Lunigiana sul mare.

Sulla Colonna Traiana di Roma, nella scena 11, i legionari di Traiano costruiscono una serie di fortificazioni e di approvvigionamento per migliorare le comunicazioni in territorio dacico, man mano che l’occupazione romana avanza. Sono rappresentati soldati che trasportano tronchi e pietre e scavano fossati intorni alle mura degli accampamenti, mentre alcuni ausiliari sono di guardia. Il territorio lunigianese è punteggiato da fortificazioni, alcuni anche di origine romana, che univano in una possibile linea di contatto luminoso il territorio che si spande da mare a monti. 

E proprio un segnale luminoso emanato dal Mar Ligure alle terre emiliane e fatto di torce e codice ottico, attraverserà in andata e ritorno la Lunigiana tra borghi e castelli Domenica 23 Giugno dalle ore 21.30. L’idea di ArcheoclubApuo Ligure dell’Appennino Tosco Emiliano, in collaborazione con Pro Loco di Pontremoli, è un progetto speciale che ha il patrocinio delle Regioni attraversate dal segnale. 

 

0 comments

Leave A Reply

Esplora l'area attraverso esperienze locali

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies).
Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy