Retrospettiva su Barry Feinstein in Fondazione Carispezia

Eventi & Mostre, In evidenza, La Spezia Leave a comment

In Fondazione Carispezia, dal 14 Aprile fino al 30 Giugno 2019, in mostra alcuni tra gli scatti più iconici del fotografo americano.

Davanti all’obiettivo di Barry Feinstein si sono avvicendate le più grandi celebrità di Holliwood e della musica non solo made in USA. Tra gli anni ’50 e ’70 del secolo scorso, il fotografo contribuì a diffondere l’immagine dei personaggi più amati attraverso le copertine di riviste platinate e cover di LP, ma anche con scatti ripresi fuori dalle luci della ribalta, che rivelarono gli aspetti più nascosti, le anime più intime del jetset.

Di lui, che lo accompagnò nel tour europeo, Bob Dylan diceva che era un fotografo “davvero grande”. E di certo a Feinstein il menestrello del rock doveva la diffusione delle immagini che lo ritraevano nei momenti più provati, lontano dalle folle che lo acclmavano e sembravano infastidirlo, e così lo ricordiamo proprio grazie a Feinstein.
E a lui molte rock star affidavano la fotografia dei loro album, che magicamente diventavano storiche. Eric Clapton quasi spaurito, con lo sguardo fisso davanti a sé, George Harrison accerchiato da una serie di nani da giardino, forse una metafora dei Beatles, o forse semplicemente uno scatto che lo riprende nel suo ambiente più intimamente amato: il giardino; Janis Joplin in una versione civettuola e coloratissima, B.B King con l’inseparabile chitarra, Aretha Franklin e la sua voce fotografata.

Parliamo di un’epoca diversa dall’attuale, un’epoca in cui la copertina dell’LP più amato veniva girata e rigirata migliaia di volte tra le mani, fino a diventare storica non solo per l’iconografia del rock, ma per la nostra stessa vita. In quelle immagini si nascondevano forse i segreti per capire le note, il significato più personale che si nascondeva in esse, e diventavano un tutt’uno con la musica.
Anche oggi forse è così, ma diciamcelo, la nostra assuefazione all’immagine, almeno cinquant’anni più tardi, rende tutto meno romantico.

Barry Feinstein ha seguito Bob Dylan nei suoi tour

Non solo musica: Hollywood, la Casa Bianca e la moda negli scatti di Feinstein

Alcune fotografie più conosciute dei presidenti degli Stati Uniti come John Fitzgerald Kennedy e Richard Nixon vennero scattate da Feinstein, e dal 1955 nel ruolo di assistente fotografo alla rivista Life, Time, Esquire e Newsweek, e poi di freelancer lavorò con tutto il jetset di Holliwood, tra cui Marlene Dietrich, Judy Garland, Charlton Heston, Jayne Mansfield e Steve McQueen, di cui fu amico di motocicletta. 

Attraverso sofisticati scatti in bianco e nero e a colori, FEinstein riuscì ad attirare anche l’attenzione dell’agenzia Magnum Photos con cui collaborò costantemente negli anni a venire fin a diventare il fotografo delle celebrità.

L’essenza della storia e delle storie è magnificamente rappresentato nelle fotografie più note: le pillole sul comodino di Marylin Monroe, fotografate in una tragica mattina, in un’immagine delicata e al tempo stesso potentissima.
Il leggendario Monterey Pop Festival e Jimi Hendrix quasi posseduto che bruciava sul palco la chitarra incitando le fiamme ripresi come solo una grande competenza e sicurezza nel maneggiare la macchina possono fare.

La mostra in Fondazione Carispezia

BARRY FEINSTEIN. A Retrospective
Fondazione Carispezia
La Spezia, via D. Chiodo 36

inaugurazione sabato 13 aprile 2019, ore 18.30

Dal 14 aprile al 30 giugno 2019

orari di apertura
dal lunedì al venerdì 10.00-13.00 e
16.00-20.00
sabato e domenica 10.00-20.00

Ingresso libero

Informazioni
Fondazione Carispezia
tel. 0187 258617
e-mail: feis@fondazionecarispezia.it
www.fondazionecarispezia.it

L’esposizione è accompagnata da un omonimo catalogo disponibile al bookshop della mostra.

This post is also available in: enEnglish

0 comments

Leave A Reply

Esplora l'area attraverso esperienze locali

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies).
Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy