I paesi delle Cinque Terre


Cinque piccoli punti sulla mappa, un’area unica, che ha raggiunto le copertine delle riviste di viaggio più patinate del mondo con la semplicità dei suoi villaggi di pescatori e dei suoi colori vivaci.

Venendo dalla Spezia, sono Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso. Una storia comune di paesi di costa, discendenti però di una millenaria cultura contadina “eroica” e cinque storie distinte, peculiarità singole espresse con orgoglio e gelosia. A monte di ognuno dei paesi delle Cinque Terre si trova sempre un paese che ne è suo primo nucleo. Volastra, San Bernardino, Montenero, Reggio, alle spalle dei borghi delle Cinque Terre, custodiscono oggi “il santuario” la protezione a cui sempre si potevano rivolgere le popolazioni scese verso il mare intorno all’anno 1000 per vivere di pesca e commerci. Nemmeno la Repubblica genovese, che ha lasciato tante testimonianze nell’architettura e nell’arte locale, ha potuto mai definitivamente debellare la radicata pirateria che si praticava lungo la costa.

L’affascinante natura nel quale i cinque borghi sono immersi è un dialogo costante tra mare e terra, caratteristica tipica del paesaggio dell’intera costa racchiusa tra i due promontori di Punta Mesco e del Muzzerone. Speroni di pietra, insenature, baie, gole e cinque villaggi coloratissimi che, visti dal mare, si stagliano lungo questa .

L’ideale per vivere i paesi delle Cinque Terre al meglio è fare uno dei tantissimi percorsi di trekking possibilmente insieme a una guida o a un locale, e in ogni caso ricordando che i sentieri possono essere anche molto impegnativi e richiedono calzature adeguate. Anche i tanto giri in barca sono un’ottima scelta per vedere la costa dal mare e apprezzare la bellezza dell’intera costa nella sua interezza.
Un’ottima idea è anche l’E-Bike, con cui si possono fare alcuni percorsi più impegnativi con l’aiuto della pedalata assistita.

Consigli per visitare le Cinque Terre

Il miglior consiglio per visitare la zona delle Cinque Terre è quello di scegliere uno dei cinque borghi, raggiungendolo in treno o in barca e da lì muoversi verso gli altri, in base al tempo disponibile.
In alta stagione, la visita può essere rovinata dalla presenza di troppi visitatori, mentre è importante alle Cinque Terre avere l’opportunità di godersi l’atmosfera rilassata, percorrere i bei sentieri nel silenzio della natura, godersi l’incantevole vista del mare, senza correre da un borgo all’altro.

Alla stazione ferroviaria della Spezia e in tutti i paesi è possibile scegliere se acquistare un biglietto singolo per raggiungerli (circa 7,50 € biglietto di andata e ritorno per raggiungere il paese più lontano). Se preferisci visitare l’intera area puoi acquistare la Cinque Terre Card (esiste l’opzione basilare e quella che comprende l’accesso ai sentieri). Anche via mare è possibile acquistare un biglietto per salire e scendere ei paesi di preferenza.