La spada nella roccia? È una leggenda di Sarzana

La leggenda della cattedrale di Sarzana

Dalla facciata della cattedrale sarzanese spunta l’impugnatura di una misteriosa spada. È solo una meridiana o un segno di altro?

La storia di Sarzana è molto lunga e ricca. Tra le pieghe dei secoli si trovano anche alcuni misteri, cui nessuno – ancora oggi – è riuscito a dare una risposta certa.
Un esempio è custodito dall’elegante facciata della cattedrale S. Maria Assunta che affaccia sulla centralissima via Mazzini (la seconda chiesa che si incontra provenendo da piazza Matteotti, dopo essersi lasciati sulla destra la casa dei Bonaparte). Guardando la chiesa, in alto sulla sinistra, si noterà sporgere dalle pietre l’impugnatura di una spada.
È la versione sarzanese della spada nella roccia: l’elsa di spada cui tutti hanno cercato di dare un’interpretazione senza raggiugere nulla di chiaro e definitivo.

L’elsa di spada è solo una meridiana?

Guardando alla misteriosa spada conficcata nella roccia c’è chi ha sostenuto che si tratti di una semplicissima meridiana.
L’ipotesi è la più semplice tra quelle formulabili, ma è stata scartata con l’approfondirsi degli studi a favore di altre spiegazioni assai più suggestive.

#valdimagraexperience

Una spada come simbolo di pace: la firma sulla facciata, la spiegazione all’interno della cattedrale

Una delle spiegazioni più accreditate riguardo allo strano simbolo è che la spada nella roccia sia un segno di pace. Secondo questa teoria, la spada sarebbe stata conficcata tra i conci di marmo al termine di una lunga disfida per significare una pace duratura. A supportare questa tesi sarebbe anche un particolare dell’interno della chiesaLa seconda colonna sulla sinistra ha il marmo della base visibilmente danneggiato. Si racconta che sia il punto in cui i capi delle parti in battaglia avrebbero spezzato le spade per confermare la volontà di raggiungere la pace. C’è incertezza, però, su quale sarebbe la guerra cui il simbolo avrebbe posto fine.

È la spada di Lorenzo il Magnifico?

Secondo alcuni, la battaglia cui si pose fine in maniera tanto scenografica è la Guerra di Serrezzana, combattuta tra la Repubblica di Genova e la Firenze dei Medici per il controllo di Sarzana nel 1487. Al conflitto prese parte lo stesso Lorenzo Il Magnifico.
Spezzino Vero

Follow

0 comments

Leave A Reply

Related Posts

Card image cap

In provincia della Spezia, i borghi più belli d’Italia

Card image cap

Focaccia e cappuccino: la colazione alla ligure spiegata ai foresti

Card image cap

Il Sentiero Italia in Liguria passa anche di qui

window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-117748436-2');

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies).
Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy