Milano segreta

Milano è famosa in tutto il mondo: per molti è la città più importante d'Italia, una seconda capitale che si distingue dal resto del Paese per lo slancio cosmopolita, il riferimento alle grandi capitali europee, l'architettura innovativa, la rappresentanza dell'eccellenza italiana di moda e design.

I Fenicotteri alla Residenza Invernizzi

Nella frenesia di una grande città, andiamo alla ricerca di un’affascinante, sorprendente Milano segreta.

Giardini animati da bellissimi animali che normalmente rifuggono le metropoli, edifici che raccontano una storia urbana di trasformazione nel tempo in centro indiscusso dell’industrializzazione del nord Italia, sempre più attrattivo per operai, artigiani, artisti.

Esplora Milano Segreta

I sestieri di Milano

hanno probabilmente un originale scopo difensivo già dall'epoca romana. Sono infatti racchiusi dall'anello del fossato navigabile dei Navigli che circondavano le mura della città. Presidiati da avamposti, i sestieri avevano una torre d'avanguardia, camminamenti e una Porta, che ancora oggi dà il nome al quartiere.

I sestieri di Milano
Porta Comasina Porta Nuova Porta Orientale Porta Romana Porta Ticinese Porta Vercellina

Porta Comasina

Porta Nuova

Porta Orientale

Porta Romana

Porta Ticinese

Porta Vercellina

PORTA COMASINA

La zona Porta Comasina, oggi conosciuta come Porta Garibaldi, è il centro dei grattacieli, del Bosco Verticale, del Centro Direzionale Gae Aulenti, e della Movida milanese.

PORTA NUOVA

Al centro di un importante intervento di recupero urbano segnato dall'innovazione: il Solar Tree di Ross Lovegrove, alimentato da energia solare illumina la Porta. Nel quartiere si trovano l' innovativa Residenza 4@1 Home, l'Incubatore per l’Arte, spazio dedicato al networking sociale e culturale e il Diamond Tower, grattacielo di vetro ed acciaio icona della nuova Milano. 

PORTA ORIENTALE

Con Porta Orientale si indicavano tre diverse porte della città, ricavate all'interno del perimetro romano, medievale e spagnolo, oggi la zona si identifica con Porta Venezia. Corso Buenos Aires e il suo shopping, gli edifici liberty come l'Albergo Diurno, il Palazzo Castiglioni e Merri Benegalli sono alcune delle sue attrazioni. 

PORTA ROMANA

Prende il nome dalla Porta costruita nel 1596 per il passaggio di Maria Margherita d’Austria, diretta a Madrid per sposare Filippo III di Spagna. Sul corso, la nobiltà milanese costruì le sue residenze più sfarzose per molto tempo. Il Museo Prada, il Teatro Carcano

PORTA TICINESE

Il quartiere intorno a via Torino e corso di porta Ticinese lungo la direttiva per Pavia (la romana Ticinum) è uno dei più antichi di Milano. Il circo e l’anfiteatro di epoca romana e le basiliche di San Lorenzo e Sant’Eustorgio, ne sono alcune delle testimonianze più significative. 

PORTA VERCELLINA

Oggi conosciuta come Porta Magenta indica un quartiere antico, dove si trova la torre della cinta muraria romana, vicino alla rinascimentale San Maurizio al Monastero Maggiore e il barocco Palazzo Litta. Più avanti sul Corso Magenta si trova  Santa Maria delle Grazie e la Casa degli Atellani, con la vigna di Leonardo, dono di Ludovico all'artista all'epoca della realizzazione del Cenacolo.

Il Quadrilatero del Silenzio

A pochi passi dal centro più vibrante della città, potrai vagare nella pace del Quadrilatero del silenzio, vicino a Porta Venezia. Passeggia alla scoperta delle gemme nascoste di Milano: dai fenicotteri agli edifici più eccentrici, questa guida ti mostrerà un lato unico della Capitale della Moda che ti lascerà sbalordito.

1

Palazzo Berri Meregalli

Perfetto esempio di architettura eclettica, incorpora elementi gotici, romantici e liberty in una struttura nuova e originale. All’interno, i mosaici dorati e la scultura in marmo di Adolfo Wildt La Vittoria che celebra la fine della prima guerra mondiale.

2

Fenicotteri a Villa Invernizzi

Si intravedono dalle porte di ferro della Residenza della Famiglia Invernizzi, imprenditori caseari di fama nazionale. Furono portati qui negli anni ’70 dall’Africa e dal Cile e non voleranno via perché le loro piume vengono tagliate regolarmente e si sono adattati in questo nuovo ambiente.affezionati ai loro pasti a base di gamberi e cereali misti.

3

Citofono a Forma d'Orecchio

Un edificio in stile Liberty degli anni ’20 chiamato Casa dell’orecchio”, prende il nome dal suo citofono in bronzo a forma di orecchio. È un’opera d’arte costruita da Adolfo Wildt. Si dice che se sussurri i tuoi desideri al citofono, un giorno diventeranno realtà.

4

“770” (Casa del Rabbi)

Uno dei 16 “770” identici in tutto il mondo, l’unico in Europa. L’originale 770 fu costruito a New York negli anni ’40 per Yoseph Yitzchok, il rabbino leader di questa comunità ebraica in fuga dalla Germania nazista, da cui il nome “House of the Rabbi”. Con elementi che ricordano più l’architettura olandese, questa struttura neogotica spicca nel quartiere Liberty di Milano.

5

Palazzo Galimberti e Merri Benegalli

Questi sono due esempi principali dello stile Liberty dell’inizio del 20 ° secolo. Il primo è un palazzo colorato e bellissimo con natura, flora e fauna, dipinti. Il secondo ha incredibili sculture e decorazioni per balconi. Entrambi i palazzi furono progettati dall’architetto Bossi.

Consigli Utili per visitare Milano

Come spostarsi a Milano

  • Milano vanta ben tre aeroporti cittadini: Linate (8 km dal centro), Malpensa (57 Km dal centro) e Orio al Serio (48 km dal centro). Tutti sono collegati dal servizio pubblico ATM, taxi e navette bus.
  • Per muoversi rapidamente in centro, è consigliabile l’utilizzo della metropolitana, che collega tutti i punti della città e anche la periferia. Il costo di una corsa è di €1,50, di un abbonamento: giornaliero €4,50, del settimanale di €10,00, Il carnet 10 viaggi €13,80
  • La Milano Card è consigliabile se si pensa di visitare molti musei o attrazioni cittadine con i mezzi pubblici: include infatti audioguide e forti sconti per entrare in oltre 200 luoghi di interesse culturale con accesso a pagamento.
  • Milano permette di spostarsi agilmente anche in bicicletta, perché le distanze non sono mai troppo grandi: BikeMi è il servizio di Bike sharing della città di Milano, un vero e proprio mezzo di trasporto pubblico su due ruote, da utilizzare per i brevi spostamenti.

In bici sulle strade di Milano

In bici sulle strade di Milano

Un caratteristico tram sulle strade di Milano

Un caratteristico tram sulle strade di Milano

Milano in tram

I tram di Milano sono una caratteristica delle strade della città meneghina, amatissimi dai milanesi che non possono fare a meno del loro allegro sferragliare e dai turisti, oggi sempre più spesso alla ricerca di tour storici e panoramici della città.

I tram più antichi risalgono ai primi del ‘900, molti si trovano sulla  Linea 1, capolavori dell’artigianato, del design e dell’ingegneria italiani. Le loro carrozze sono chiamate le “perteghette” e regalano un vero e proprio viaggio tra un passato di stile e eccellenza e un presente di attenzione all’ambiente a Milano. 

Non tutti sanno che molti tram milanesi non più utilizzati vengono riutilizati per il trasporto di turisti a sulle strade di San Francisco in California.

Il Percorso della Linea 1 in tram a Milano

Si può cercare uno dei numerosi tour organizzati in tram nel centro di Milano, oppure scegliere di fare il percorso della Linea 1, uno dei tratti più affascinanti e panoramici della città:

  • Arco della Pace
  • Parco Sempione
  • Cairoli e il Castello Sforzesco
  • Piazza della Scala e Piazza Duomo
  • Stazione Centrale e Piazza Cavour.

Le migliori esperienze a Milano

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies).
Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy