Non categorizzato

Nuvolario e Impluvia di Renzo Borella

Venerdì 7 Luglio sono state inaugurate  “Nuvolaria” e “Impluvia” alla Palazzina delle Arti dell’artista spezzino Renzo Borella.

Una prospettiva personale sulla storia dell’arte, che mette a nudo il modo in cui le differenti e sempre cangianti forme dell’arte riscano a creare un pensiero critico e multiforme. L’artista interroga le Nuvole, citando De André, in modo provocatorio e originale, proponendo risposte alle proprie domande sul senso dell’arte e il suo significato nel passato e nell’attualità.
Da tempo il mio lavoro è orientato al superamento di una recinzione che non ho mai accettato. La crepa che caratterizzava i miei lavori precedenti è probabilmente la stessa che prelude all’apertura di un varco concettualmente salvifico per ogni artista. La crepa è diventata piega e la forma si è adattata alla superficie. Per fare questo avevo necessità di individuare una forma- non forma che non confliggesse con il supporto. L’ho trovata nella nuvola….che non soffre nella piegatura, anzi la esalta. Quelle che, citando De Andre’, ho definito nuvole barocche testimoniano il tentativo di censire ogni forma possibile (nuvolario) dove la mutevolezza si perpetua nel tempo. Prendere forma e perdere forma è il destino di ogni cosa e le nuvole ce lo raccontano meglio di ogni altro fenomeno naturale. E’ la nefologia che stimola la fantasia.

(Dall’Intervista della curatrice della mostra Marzia Ratti a Renzo Borella)

Contempoaneamente alla mostra Nuvolando, lo spazio dell’antico rifugio antiaereo Quintino Sella situato sotto la scalinata omonima, ospita Impluvia dello stesso autore.

Qui è l’acqua l’elemento naturale che, nella sua purezza, svela il desiderio di rinascita: “Acqua come purezza francescana utile, umile, preziosa e casta che ricopra le opere in trasparenza come vetro terso. In Borella, la necessità interiore di rinascita e primitiva purezza non si dissocia dal timore che i tempi in cui viviamo possano deprivare l’uomo dei suoi beni primari, quelli dell’ambiente naturale.”

Please follow and like us:
20

Related posts

Leave a Comment

X