Un mare di Vele Storiche a Viareggio

Una regata importante per gli appassionati di marineria e uno spettacolo di colore in mare per i curiosi,  la 15° edizione di Vele Storiche Viareggio, torna con una giornata di festa per tutti.

 

Sulla banchina, le vele storiche di Viareggio tornano a ondeggiare nel vento con il loro charme solo apparentemente altezzoso, in realtà solo piene di voglia di partire. E tutti noi lì incantati a guardarle, vorremmo salpare con loro, per riempirci di aria di mare e libertà.

Il 15° Raduno Vele Storiche Viareggio è in corso fino a domenica 20 Ottobre, e se è vero che richiama veri lupi di mare da tutto il mondo, che dedicano tutto il loro tempo al lavoro talvolta certosino e ingegneristico per il perfetto funzionamento dei loro scafi storici, è pur vero che la Regata è anche per i passeggiatori del lungomare che con lo sguardo volto all’orizzonte fingono di capire chi compia la manovra nel vento al momento giusto, ma in realtà è solo ammaliato da una perizia ricca di bellezza.

 

Per chi vuole addentrarsi un po’ nei tecnicismi, ma anche loro in qualche modo fascinosi, attività marinaresca di banchina a fini didattici saranno mostrate dai ragazzi dell’Istituto Tecnico Nautico Artiglio insieme a persone con disagi fisici e psichici provenienti dalle cooperative CTE di Firenze e Gente di Mare Vela di Pisa.

La perizia di chi naviga ma anche di chi ha fabbricato quelle vele storiche, in alcuni casi sconosciuti marinai, in altri casi importanti cantieri storici del mondo.

Tra le vere e proprie star holliwoodiane di questa edizione, spiccano le due Centenauriche , ovvero “golette auriche” – imbarcazioni con bompresso (quella specie di albero puntato sulla prua) e due vele auriche, cioè di forma trapezoidale e poste verso la poppa della barca che hanno superato il centenario – che sicuramente allestiranno uno spettacolo di eleganza straordinaria sul mare di Viareggio, contendendosi il primato una vicino all’altra.

 

Invader, Goletta storica aurica - ph. pressmare.it

Sono Invader,  varata nel 1905 nel cantiere George Lawley & Son di Boston. Lunga circa 50 metri e in acciaio, con circa 100 metri quadrati di velatura (!) dopo aver lavorato per la Coast Guard e come ristorante galleggiante, raggiunse gli onori della cronaca marinaresca quando, nel 1926, fece la traversata del Pacifico stabilendo il record di percorrenza di 308 miglia in 24 ore. Poi venne assunta dalla Holliwood del cinema muto, sul suo ponte si girò, tra gli altri, “Mr. Robinson Crusoe” e Charlie Chaplin vi incontrò la futura moglie Paulette Goddard.

E poi Orion,varata nel 1910 dal cantiere inglese Camper & Nicholson di Gosport e utilizzata quasi da protagonista nel film “Pandora and the Flying Dutchman”, con Ava Gardner.

PROGRAMMA

Giovedì 17 ottobre

Arrivo imbarcazioni – Registrazioni

18.00 : Aperitivo di benvenuto presso il Club Nautico Versilia, con apertura della mostra di modelli di barche d’epoca della pittrice Emanuela Tenti (autrice del dipinto ufficiale del raduno) e del fotografo Marco Trainotti

Venerdì 18 ottobre

9.30 : Apertura della manifestazione nei locali del Club Nautico Versilia – Briefing di regata

11.00 : Prima regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato)

16.30 : Club Nautico Versilia, “La meteorologia in mare con il Consorzio LaMMA”

17.30 : Cantiere Francesco Del Carlo – Visita guidata ai restauri delle imbarcazioni d’epoca

Sabato 19 ottobre

11.00 : Seconda regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato). Al rientro in banchina, ci sarà la gara per la migliore merenda a bordo

17.30 : Club Nautico Versilia, Presentazione della FIBaS (Federazione Italiana Barche Storiche) – Alastair Houston racconta il raduno scozzese “The Fife Regatta” – L’ammiraglio Cristiano Bettini presenta il libro “Come progettavano i velieri”

20.00 : Cena equipaggi presso il Cantiere Del Carlo di Viareggio e musica dal vivo con il Jiffy’s Bounce Guitar Duo

Domenica 20 ottobre

10.00 : Terza regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato)

16.30: Cerimonia di premiazione presso i locali del Club Nautico Versilia con assegnazione della Coppa Tirrenia II, del Trofeo Challenge Sangermani, del Trofeo Challenge Ammiraglio Florindo Cerri, del Trofeo Vele Storiche Viareggio e del Trofeo Artiglio.

Fabiola

Follow

0 comments

Leave A Reply

Related Posts

Card image cap

I Muretti a secco Patrimonio immateriale dell’Umanità UNESCO

Card image cap

Il Cimento d’inverno: un augurio di buon anno tutto ligure

Card image cap

Tre modi per innamorarsi delle Cinque Terre lontano dalla folla

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies).
Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy